OH, MARIA! OH, MARIA!

In un recente studio pubblicato su “PAIN”, prestigiosa rivista internazionale di Medicina del Dolore, gli autori afferenti al Dipartimento di Anestesiologia dell’Università di Leiden (Paesi Bassi) hanno esplorato gli effetti analgesici della Cannabis per uso farmaceutico per via inalatoria, e in unica somministrazione, in 20 pazienti con dolore cronico con fibromialgia. Le pazienti sono state incluse nello studio seguendo i criteri diagnostici dell’American College of Rheumatology del 2010.

Nello studio, randomizzato e controllato con placebo, gli autori hanno confrontato la risposta al dolore dopo somministrazione di tre varietà diverse di cannabis e una varietà di placebo in cui era assente sia il THC che il CBD. Le tre varietà di cannabis rappresentano le varietà più in uso e sono prodotte dalla Bedrocan International BV a Veendam (Paesi Bassi). Gli autori hanno concluso che la migliore varietà di Cannabis nel sollievo dal dolore è rappresentata dal Bediol, con una riduzione dei vari punteggi del dolore del 30% rispetto al placebo.

Per saperne di più leggi l’ultimo numero del primo magazine in Italia interamente dedicato alla fibromialgia:

www.fibromialgiamagazine.it

Marina Pirazz

I commenti sono disabilitati.